La meditazione

La mappa. A ciascun dito o parte di mano corrisponde un chara - colore e numero indicano la posizione nel corpo

La mappa. A ciascun dito o parte di mano corrisponde un chakra – colore e numero indicano la posizione nel corpo

Se sentiamo durante la meditazione dei pizzicori, delle pressioni o del calore su una o più parti della mano, possiamo sapere quel’è il chakra (o il canale nel caso sia una sensazione generale di brezza calda) è un po’ intoppato. Per quello è necessario pian piano imparare quali sono le corrispondenze. Questo significa conoscere sé stessi.

Una volta individuato l’intoppo, o il blocco, si può lavorare quel chakra o canale finché la pressione sulla mano non diminuisce o diventa più fresco – non perforza deve diventare fresco in una volta, la maggior parte delle volte ci vuole tempo e meditazione frequente.

Pian piano stiamo imparando a pulire i nostri chakra, con le tecniche che pubblichiamo anche qui sul blog. Per quelli che non abbiamo ancora affrontato, è sufficiente portare la mano destra nel punto desiderato e quindi l’attenzione, e provare a stare senza pensieri come abbiamo insegnato nelle meditazioni, ovvero dicendo dentro di sé: Io perdono, io perdono.

——————————

ESERCIZIO DI MEDITAZIONE N1

Tenendo la mano sinistra sul ginocchio, con il palmo rivolto verso l’alto, portare la mano destra in corrispondenza dei nostri chakra, ripetendo ad alta voce, rivolgendoci alla nostra madre Kundalini che risiede nell’osso triangolare sacro – quanto segue:

1 Portando la mano destra sul chakra del cuore nel lato sinistro domandiamo per tre volte:

MADRE, SONO IO LO SPIRITO?


2 Portando la mano destra sul Nabhi chakra -parte alta dell’addome- nel lato sinistro domandiamo per tre volte:

MADRE, SONO IO IL MAESTRO DI ME STESSO?


3 Portando la mano destra sullo swadistan chakra -parte bassa dell’addome- nel lato sinistro chiediamo sei volte, col desiderio sincero di essere esauditi:

MADRE, PER FAVORE, CONCEDIMI LA PURA CONOSCENZA


4 Portando la mano destra sul Nabhi chakra -parte alta dell’addome- nel lato sinistro affermiamo dieci volte:

MADRE, IO SONO IL MAESTRO DI ME STESSO


5 Portando la mano destra sul chakra del cuore nel lato sinistro affermiamo per dodici volte:

MADRE, IO SONO LO SPIRITO


6 Portando la mano destra sul Vishuddhi chakra- tra la spalla e il collo- nel lato sinistro affermiamo per sedici volte, voltando leggermente la testa verso destra come nella figura:

MADRE, IO NON SONO COLPEVOLE DI NULLA


7 Portando la mano destra dietro la nuca e piegando all’indietro la testa affermiamo non importa quante volte:

MADRE, PER FAVORE PERDONA GLI ERRORI CHE HO COMMESSO CONTRO LA MIA EVOLUZIONE


8 Portando la mano destra sull’Agnya chakra -fronte- e facendo un poco di pressione, affermiamo, non importa per quente volte, purchè lo affermiamo con il cuore:

MADRE, IO PERDONO TUTTI, ANCHE ME STESSO


9 Portando la mano destra, ben aperta, in corrispondenza dell’osso della fontanella (Sahasrara chakra) e facendo un massaggio in senso orario domandiamo per sette volte:

MADRE, PER FAVORE CONCEDIMI LA REALIZZAZIONE DEL SE’


Alzare la mano destra di circa 10 cm. mantenendo l’attenzione sul centro del palmo della mano. Appoggiare anche la mano destra sulle ginocchia e restare qualche minuto in consapevolezza senza pensieri, in meditazione.


—–


Buddha

Buddha, uno di coloro che hanno ottenuto la completa Realizzazione nel passato.

Seguono ora i link ad alcune meditazioni che si possono fare dopo il primo esercizio di qui sopra, oppure via via che il corso on-line prosegue.

Si può seguire questo percorso oppure scegliere la meditazione che più si aggrada per il momento, secondo i propri bisogni. Si può anche sceglierla in base ai blocchi che si sentono sulle proprie mani.

Per far questo, se non lo si sa o lo si ricorda, si può guardare lo schema dell’uomo in meditazione a inizio della pagina. A ciascun punto o area della mano corrisponde un numero.

Lo stesso numero si riflette su una parte del corpo (per esempio, il dito anulare è associato al numero 6, che risiede anche sulla fronte). Se si sente calore o pizzicori su quel dito durante la meditazione, si può fare la meditazione associata, se presente.

Alzarsi la Kundalini e darsi i sette bandhan:

La meditazione base sul primo chakra e sul canale sinistro:

Sinistra, Destra e Centro:

La meditazione base sul secondo chakra e sul canale destro:


Un pensiero su “La meditazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...