Archivi categoria: Cuore

Riassunto: Anahat chakra

Un piccolo riassunto riguardo all’Anahat chakra, o chakra del cuore. Potete scaricare qui la presentazione.

Posizione: nel petto, sia al centro, che a sinistra e a destra. Sulle mani è presente nei mignoli.

Qualità principali: nel cuore sinistro troviamo la sede dello Spirito (per cui qui affermiamo, Madre io sono lo Spirito); nel cuore centro vi risiede il coraggio, la compassione, l’amore, l’assenza di paure, la generosità; nella parte destra vi sono le qualità di responsabilità (in maniera equilibrata), di rispetto e dignità.

Inoltre il cuore sinistro è influenzato dall’aspetto materno (rapporto con la madre, o madre e rapporto con i figli), mentre il destro dall’aspetto paterno (rapporto con il padre, o padre e rapporto con i figli).

Trattamenti: l’elemento di questo centro e plesso è l’aria: piccoli esercizi di respirazione, o anche respirare profondamente, aiutano a rilassarlo durante la meditazione. Dare vibrazioni e piccoli colpetti al centro del petto se si sente bloccato.

Annunci

12/04: Anahat, il chakra del cuore

Stasera 12 Aprile alle 20.30 parleremo dei tre aspetti del chakra del Cuore: sinistro, destro e centrale.

Parleremo delle diverse qualitá, come sbloccare il chakra, il plesso e gli organi controllati. E mediteremo su di esso.

Sempre su: http://login.meetcheap.com/conference,45918690

Aprite il cuore

Questo il secondo estratto ascoltato durante la puntata di questa settimana di Fermati a Meditare.

1985 Weggis, Svizzera

…un desiderio totale di amore. Questo desiderio è molto diverso da ogni altro tipo di amore umano che abbiamo conosciuto. Negli altri tipi di amore umano, quando intrecciamo relazioni con gli altri, nutriamo delle aspettative, ed è per questo che sono molto deludenti.

Continua a leggere

Cuore – la meditazione

Cominciamo una meditazione normale.

Scarichiamo i canali con entrambe le mani a terra. Successivamente scarichiamo le negatività del canale sinistro e del canale destro con i metodi già visti.

Meditiamo un po’ sul nostro Mooladhara Chakra, come si può anche leggere sulla meditazione del canale sinistro. Possiamo chiedere di stabilizzare la nostra innocenza, purezza e saggezza.

Passiamo in seguito allo Swadhistan, e poi al Nabhi.

Continua a leggere

Il Cuore centro e destro

Cuore centro

Il cuore centro è il chakra che ci dà la sicurezza e la fiducia nel Sé, nel cuore centro risiede la Madre dell’universo. A livello fisico, il cuore centro è associato agli anticorpi che ci difendono da intrusioni nocive ed al timo.

Continua a leggere

Il discorso della settimana – Il Cuore

Dal discorso “Aprite il cuore” a Dorset, Inghilterra 2 agosto 1981

Cuore pulito, trasparente, aperto. Abbiate fiducia negli altri, parlate ad ognuno con cuore aperto. Abbiate fiducia negli altri, perché dubitate? Se non dubitaste di voi stessi non dubitereste degli altri, che cosa stanno cercando di portarvi via? Che cosa possedete? Nessuno può portarvi via il naso, gli occhi o altro.

Chi ha un cuore pulito vede gli altri come in trasparenza, l’innocenza è un tale potere che basta uno sguardo per uccidere un demone. La purezza del cuore ! Di fatto quando il cuore diventa impuro, l’impurità defluisce in altri punti, non è il contrario, parte dal cuore. Molta gente crede che sia il corpo a diventare impuro, penso invece che sia il cuore e poi l’impurità comincia a scorrere lentamente giù e poi come residuo si assesta qui e li.

Continua a leggere

Shri Shiva e le qualità dello Spirito

Un altro aspetto di Shiva è quando danza. La danza per Lui significa gioia della creazione oppure della distruzione. In questa raffigurazione balla sul corpo di un demone ucciso.

Numerose raffigurazioni lo ritraggono in questo particolare aspetto: perfettamente calmo e concentrato, raccolto in sé stesso e immerso nella meditazione, gli occhi chiusi per metà, con la schiena eretta, seduto nella posizione del loto, in eterna estasi e contemplazione della Realtà ultima. Shiva è dunque per eccellenza la Deità della meditazione e dell’ascesi mistica, perfetto, eternamente immobile, eternamente beato, eternamente cosciente di sé, il simbolo stesso della trascendenza e dell’Assoluto.

Continua a leggere