Archivi categoria: Agnya

Video: Agnya chakra

Per chi non li avesse ancora trovati, ecco i video registrati dalle serate in cui abbiamo parlato dell’Agnya chakra.

  • La meditazione iniziale della serata:

  • La spiegazione del chakra, delle sue qualitá e cause di blocco:

Annunci

Riassunto: Agnya chakra

Un breve riassunto dell’Agnya chakra, presente nella nostra testa. Potete scaricare qui la presentazione.

Posizione: in varie parti della testa. L’agnya centro si trova all’altezza della fronte. La parte destra del chakra e’ nell’emisfero sinistro (o sulla tempia sinistra per localizzarlo), mentre quella sinistra e’ presente nell’emisfero destro (i canali si incrociano a livello del chiasma ottico). C’e’ un Angya ‘dietro’, o ‘back Agnya’, presente dietro la testa, al centro della nuca, e corrisponde anche al Mooladhara chakra.

Sulle dita è presente negli anulari.

Qualitá principali: il perdono in tutti gli aspetti. Verso gli altri, verso noi stessi. Nell’Agnya destro si accumulano i nostri pensieri verso il futuro e la pianificazione (sopraconscio), mentre in quello sinistro i pensieri verso il passato e l’emotività (subconscio). Solo nel centro vi è il presente (inconscio collettivo).

Un Agnya destro equilibrato ci porta a compiere le nostre azioni quotidiane senza cadere nello stress o nelle preoccupazioni, facendoci gioire del loro compimento presente. Un Agnya sinistro equilibrato ci permette di vivere i ricordi e le emozioni senza attaccamenti, ma solo gioiendo di essi.

Trattamenti: per l’Agnya destro (tempia sinistra), porre del ghiaccio per alcuni minuti. Per il sinistro (tempia destra) usare la candela come negli altri chakra di sinistro. La candela è un buon trattamento anche per il ‘back Agnya’, se riusciamo con una mano a tenere orizzontale il contenitore della candela; altrimenti è meglio farci passare la candela ad una persona seduta dietro di noi.

Per l’Agnya sulla fronte, possiamo usare la luce della fiamma della candela. Guardiamo il bindi (circolo rosso) sulla fronte di Shri Mataji attraverso la fiamma, tenuta a un 10-20 cm di distanza, alternando gli occhi, per alcuni minuti ciascuno.

Per tutti, il perdono è il migliore trattamento.

Egli era così felice e gioioso!

“Egli era così felice e gioioso! Aiutava i poveri, aiutava i bisognosi, poiché comprendeva i loro problemi, riusciva a sentirli. Cercava di aiutare persone con malattie di ogni tipo, i diseredati, mentre oggi il mondo è arrivato ad un tale livello di assurdità che si aiutano le nazioni a combattersi! Creano il Cristianesimo per combattersi! Cosa sta facendo il Cristianesimo in questo paese? Vogliono soltanto ottenere un grande potere creando molti cristiani. Ho sentito che in molti posti stanno convertendo la gente al Cristianesimo. Cristo non ha mai convertito nessuno! Egli voleva dare la trasformazione, così come l’avete ottenuta tutti voi. Ma non cambiando la religione o questi segni esteriori che avete dalla nascita, no! E ciò che ha ottenuto è questa gente inutile, di terza categoria, che insegue lussuria e avidità.”

Shri Mataji Nirmala Devi
Ganapatipule (India), 25 Dicembre 2002

Felice Natale da Fermati a Meditare!

Vi auguriamo un felice natale e buone feste per questo Natale 2014.

Ecco due piccole citazioni di Shri Mataji Nirmala Devi riguardo questo evento importante, la nascita di Gesù. Il Natale è, di fatto, la festa dell’Agnya chakra, dove risiede, principalemente, il perdono.

Continua a leggere

Arrendo tutto

Questa canzone che pubblico qua sotto è un mantra che si usa spesso in Sahaja Yoga, in quanto insegnato da Shri Mataji Nirmala Devi, negli anni ’80, ed è molto utile per il nostro Agnya chakra, specialmente la parte destra (che ricordiamo si trova nell’emisfero sinistro della testa), corrispondente all’Ego. Questi mantra sono stati insegnati direttamente da Buddha (per questo agiscono proprio sull’Agnya destro, dov’Egli è la Deità preposta). Sono quindi molto conosciuti nel Buddhismo, dove possono essere recitati in maniera meccanica e poco utile, ma è necessario capirne il vero significato sottile.

Continua a leggere

I segreti spirituali dell’atomo di carbonio

Molti di noi hanno studiato al liceo o all’università come è fatto un atomo, composto da elettroni, protoni e neutroni. Gli elettroni sono gli unici che si muovono intorno al nucleo composto dalle altre due particelle, in uno spazio vuoto.

Heisenberg con il principio di indeterminazione ha dimostrato che non si può sapere l’esatta posizione o velocità di un elettrone, ma solo un percorso probabile che percorre intorno al nucleo, formando una specie di nube.

Continua a leggere