Il Diwali nel 2012

Alcune dei tanti lumini accesi durante la festa

Diwali o Deepavali è la festa delle luci che si svolge quando spunta la luna nuova 3 settimane dopo la festa di Dussehra.
Celebra il ritorno di Rama ( incarnazione del dio Vishnu) dall’esilio. Oltre al significato religioso, il Diwali segna l’inizio dell’anno finanziario e commerciale propiziato da Lakshmi, dea della ricchezza.

In questo periodo le case vengono illuminate da candele, lumini a olio, lampadine colorate, per attirare l’attenzione e la benevolenza della dea, anche con fuochi d’artificio e scoppi di petardi lungo le strade di tutte le città e anche nei villaggi più remoti.

In occasione della festa (che cade tra ottobre e novembre ed è una delle ricorrenze della religione Indù più gioiose) c’è l’usanza di fare grandi pulizie, rinnovare stoviglie e suppellettili d’uso domestico, ridipingere le pareti di casa, indossare abiti nuovi nella speranza di portare prosperità e luce nella propria vita.

Il Diwali ha un significato religioso per gli indù, i sikh ed i giainisti, ma è celebrato da parte delle persone di tutte le nazionalità, razze e religioni perché segna un nuovo inizio spirituale e un rinnovamento di impegni per i valori della famiglia. E’ tradizionalmente simbolo di gioia, di amore, di riflessione, di risoluzione, di perdono, di luce e di conoscenza. Viene a coincidere con il periodo che porta alla luna nuova tra ottobre e novembre, per cui la data effettiva varia da un anno all’altro.

Il Diwali è questa settimana che viene e ha il suo culmine martedì 13 Novembre. La festa comincia domenica e termina il 15 Novembre, con la celebrazione del rapporto tra fratello e sorella – un rapporto reso ancora più vivo e cosciente con Sahaja Yoga.

Shri Lakshmi

Nel senso sottile le vibrazioni in questo giorno lavorano sul Nabhi chakra e sul principio di Laxmi, la dea del focolare. Quando facciamo meditazione a casa, portiamo la nostra attenzione chiedendo alla Kundalini di stabilizzare in noi il senso della famiglia equilibrata e della prosperità, oltre che della soddisfazione.

Portiamo la mano destra, in meditazione, sulla parte alta dell’addome a sinistra, dove c’è la milza, e chiediamo alla Kundalini di donarci la piena soddisfazione. Portiamo poi la mano dove c’è lo stomaco, e chiediamole di donarci la pace e l’evoluzione. Portiamo infine quando vogliamo giù la mano destra, e la mano sinistra dove c’è il fegato, e chiediamo alla Kundalini di donarci l’attenzione sullo Spirito.

Sempre a livello sottile, è la festa anche di Shri Ganesha, sotto il punto di vista della relazioni pure tra uomini e donne, specialmente che non siano marito e moglie, quindi dell’innocenza e conseguentemente della gioia. Focalizziamoci dunque su tutte queste qualità.

Un pensiero su “Il Diwali nel 2012

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...