Il Void

L’evoluzione umana è stata costantemente caratterizzata da battaglie condotte contro l’ignoranza e l’illusione. Il potere dell’ignoranza si è manifestato ancor prima che l’uomo potesse assaporare la bellezza della realtà dello Spirito. La parte fisica del corpo umano, nella quale illusione e realtà si confrontano, viene chiamata Void o il Bhavasagara (Oceano dell’illusione).

Le qualità del Void

Il Void è il centro che irradia le qualità del maestro che risiedono in noi, appena l’energia Kundalini illumina questa zona diveniamo il nostro proprio guru (maestro), la parola guru significa gravità che è l’elemento principale che ci mantiene in equilibrio, anche quando le difficoltà incombono sulla nostra esistenza.

Quando la Kundalini sale e va a riempire la zona del Void la nostra attenzione viene guidata oltre la confusione (maya), nella consapevolezza di una realtà più elevata. In questo modo acquisiamo la capacità di controllare e guidare la nostra evoluzione, senza confidare nell’aiuto  di  un  supporto  esterno.  Infine  l’attitudine  all’introspezione che si  manifesta  in  noi spontaneamente attraverso la  meditazione, ci  fornirà le  risposte che  saranno le chiavi  della nostra  emancipazione.

Possiamo  definire “la chiave” la capacità di  elaborare  la  soluzione  più  adeguata   affinché il problema, a noi tangibile nella manifestazione esteriore, venga risolto nel modo più adeguato. In questo modo diveniamo il maestro di noi stessi, capaci di discernere le cose giuste da quelle sbagliate, la verità dalla finzione.

Il principio del discepolo rappresenta la parte opposta della “medaglia”, quando le qualità dell’umiltà unite ad una mente aperta (che sa riconoscere la verità) si manifestano in noi, sviluppiamo la gravità del maestro, ovvero la capacità di dare i consigli giusti.

Il principio del dharma è qualità fondamentale del Void che è direttamente connesso al Nabhi chakra. Tutti i più grandi maestri e profeti, che sono nati per guidare l’umanità nel sentiero dell’evoluzione, hanno fatto del dharma (o giusto comportamento) la chiave del loro insegnamento. Noi abbiamo solamente il compito di trasformarci in esseri migliori, senza abusare di noi stessi o disprezzare gli altri, vivendo in armonia con le leggi della natura.

Come pulire il Void

L’uso degli elementi:

Fare il pediluvio con acqua e sale
Usare la candela tutto intorno al Void

Affermazioni, massaggiandosi con la mano in quest’area, in senso orario:

Madre io sono il maestro di me stesso (sinistro)
Madre Tu sei il mio Maestro (destro)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...