Le qualità dello Spirito: l’Innocenza e l’Equilibrio

Quando la Kundalini comincia a stabilizzarsi dentro di noi, attraverso la meditazione quotidiana, cominciamo a sviluppare diverse qualità. Le qualità sono il riflesso dei nostri chakra, dei nostri centri d’energia. Alcune sono già manifeste in noi mentre altre sono oscurate. Sahaja Yoga e la meditazione permettono a tutte le qualità innate, riflesso del nostro puro Spirito, di risvegliarsi.

L’innocenza

Qualità delle qualità. Significa ‘non nuocere’, cioè sentirsi completi in sè stessi e non aver bisogno urgente e pressante di qualcosa che dovrebbe renderci felici e appagati.

Se ci sentiamo incompleti ci daremo da fare in tutti i modi per ottenere ciò che crediamo ci manchi: cominceremo ad interferire con l’ambiente per procurarci l’oggetto del nostro desiderio; non saremo più estatici e giocosi, come sarebbe la nostra natura, ma diventeremo malinconici e passionali nella ricerca di una soddisfazione esterna a noi stessi.

L’equilibrio

E’ la qualità del Nabhi e del canale centrale. E’ quello stato di sospensione che ci permette di godere di tutte le increspature della vita, sul lato destro e sul lato sinistro, senza precipitare in stati d’animo dolorosi ed estremi. E’ la porta magica all’intensità della gioia più vera.

Chi però sta al di fuori di questa porta avrà la sensazione che l’equilibrio sia monotono, e cercherà magari soddisfazione in stati d’animo violenti, pieni di effetti collaterali. Chi però sa attraversare questa porta trova il mondo del Sè, una gioia estatica e durevole.

L’equilibrio non deve essere monotonia: quando ciò avviene significa che si vive in un mondo di abitudini e di ritualismi, che certamente appare equilibrato, ma che in realtà è soltanto stagnante. L’equilibrio, per non essere stagnante, deve quindi essere sempre ascendente, accogliere cioè dentro di sè elementi sempre nuovi ed armonizzarli in una situazione di pace e di benessere.

Qualità delle qualità. Significa ‘non nuocere’, cioè sentirsi completi in sè stessi e non aver bisogno urgente e pressante di qualcosa che dovrebbe renderci felici e appagati. Se ci sentiamo incompleti ci daremo da fare in tutti i modi per ottenere ciò che crediamo ci manchi: cominceremo ad interferire con l’ambiente per procurarci l’oggetto del nostro desiderio; non saremo più estatici e giocosi, come sarebbe la nostra natura, ma diventeremo malinconici e passionali nella ricerca di una soddisfazione esterna a noi stessi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...